Nuove speranze per i pazienti di diabete di tipo I con le staminali

La notizia è grande, grandissima e davvero importante: se tutto va bene, in futuro nessun bambino dovrà più crescere con un pancreas compromesso, costretti a iniezioni di insulina per sopravvivere. Milioni di persone affette da diabete di tipo 1 potrebbero vedere la propria vita cambiata, grazie alla ricerca Douglas Melton, scienziato di Harvard. Continua a leggere Nuove speranze per i pazienti di diabete di tipo I con le staminali

Staminali che producono insulina

Le cellule staminali potrebbero essere considerate la scoperta più importante dell’ultimo secolo. Sono moltissime, infatti, le possibili applicazioni e i potenziali miracoli ottenuti da un loro utilizzo consapevole. Oggi, un nuovo studio condotto dall’ University of British Columbia (UBC), in collaborazione con BetaLogics Venture della Janssen Research & Development, ha messo in evidenza la possibilità di convertire le cellule staminali in cellule produttrici di insulina. Continua a leggere Staminali che producono insulina

Cellule staminali embrionali umane da cellule adulte della pelle.

I ricercatori hanno creato delle cellule staminali embrionali umane da cellule adulte della pelle per la prima volta. Le cellule create in laboratorio danno agli scienziati un potenziale strumento per aiutare i pazienti.

Il nuovo studio ha utilizzato cellule della pelle da due uomini: uno di 35 anni e l’altro di 75 anni; questo perché la creazione di cellule staminali usando il DNA da donatori anziani è più utile per la ricerca di terapie mediche che da bambini (i ricercatori sperano di utilizzare le cellule staminali per cercare di associare certe malattie con l’invecchiamento: il diabete, il morbo di Alzheimer o il morbo di Parkinson). Continua a leggere Cellule staminali embrionali umane da cellule adulte della pelle.

Staminali: Combattere l’insufficienza venosa con un “mini cuore”!

L’ingegneria tissutale ha compiuto di recente un passo avanti da gigante passando dalla riparazione di organi alla creazione di organi; un ricercatore è riuscito, infatti, a progettare un “mini cuore” per aiutare a far tornare il flusso di sangue dalle vene prive di valvole funzionali. Continua a leggere Staminali: Combattere l’insufficienza venosa con un “mini cuore”!

Trattare il diabete con le cellule staminali dei denti!

L’India rappresenta il maggior numero di persone affette da diabete nel mondo, circa 50,8 milioni, seguita dalla Cina (43,2 milioni) e dagli Stati Uniti (26,8 milioni), secondo i nuovi dati rilasciati dalla Federazione Internazionale del Diabete (IDF). L’India, dunque, continua ad essere la ‘capitale del diabete’ del mondo, e nel 2030, quasi il nove per cento della popolazione del paese rischia di essere colpito dalla malattia, avverte la quarta edizione del World Diabetes Atlas, lanciato dall’IDF al 20° Congresso mondiale del diabete a Montreal, in Canada.

Per anni, i ricercatori hanno accuratamente sezionato questa malattia complessa causata dalla distruzione delle cellule delle isole del pancreas che producono insulina. Nonostante i progressi nella comprensione dei meccanismi alla base delle malattie per il diabete, c’è ancora una scarsità di terapie efficaci. Continua a leggere Trattare il diabete con le cellule staminali dei denti!

Staminali: Nuova e rivoluzionaria terapia per il diabete!

Il trapianto di isole pancreatiche che producono insulina sotto la pelle offre un metodo alternativo di trattamento che rimuove alcune delle attuali difficoltà connesse con i metodi convenzionali.

La ricerca è stata effettuata da un gruppo di scienziati presso il Sanford-Burnham Medical Research Institute e della Facoltà di medicina dell’University of California. I trapianti di cellule insulari sono un metodo di trattamento del diabete di tipo 1 che può permettere ai pazienti di smettere con le iniezioni di insulina o almeno ridurre sensibilmente le loro dosi quotidiane. Continua a leggere Staminali: Nuova e rivoluzionaria terapia per il diabete!

Le cellule staminali possono riparare il danno nervoso!

Secondo i ricercatori della University of Pittsburgh School of Medicine le cellule staminali derivate dal tessuto muscolare umano sono state in grado di riparare danni al sistema nervoso e ripristinare il funzionamento – in un modello animale – dopo la lesione del nervo sciatico. I risultati della ricerca, pubblicati oggi online sullo Journal of Clinical Investigation, suggeriscono che la terapia staminale di alcune malattie nervose, come la sclerosi multipla, un giorno potrebbe essere fattibile.

Ad oggi, i trattamenti per danni ai nervi periferici non hanno avuto molto successo, lasciando spesso i pazienti con una compromissione del controllo muscolare, la sensazione di dolore e la riduzione della funzione, ci spiega l’autore dello studio, Johnny Huard professore di chirurgia ortopedica. Continua a leggere Le cellule staminali possono riparare il danno nervoso!

Diabete invertito nei topi utilizzando le cellule staminali!

Le cellule staminali hanno invertito l’equivalente di diabete di tipo 1 in topi geneticamente modificati. Usando cellule della pelle come punto di partenza, i ricercatori sono riusciti a formate delle cellule precursori del pancreas che producono l’insulina.

Questo studio fornisce una prova tangibile del principio che, se applicato con successo negli esseri umani, può portare un giorno alla cura della malattia del diabete. Continua a leggere Diabete invertito nei topi utilizzando le cellule staminali!

Le cellule staminali che producono insulina funzionano, ma possono davvero curare il diabete?

I primi 40 giorni del 2014 hanno visto una serie di studi che mostrano il successo nella produzione di cellule staminali che potrebbero, senza troppe difficoltà, essere sviluppate in cellule capaci di produrre insulina.

La notizia è emozionante poiché le cellule produttrici d’insulina per l’utilizzo nei trapianti sono difficili da trovare, rendendo la procedura raramente eseguita e riservata per le persone con eccezionali difficolta in un adeguato controllo dei livelli di glucosio nel sangue. Le persone con diabete di tipo 1 per esempio che subiscono frequenti, imprevedibili e pericolosi episodi d’ipoglicemia grave, di solito sono più degne di considerazione per un trapianto. Continua a leggere Le cellule staminali che producono insulina funzionano, ma possono davvero curare il diabete?