Sclerosi multipla e staminali

La notizia dei sorprendenti risultati di uno studio inglese che ha curato pazienti affetti da sclerosi multipla con un trapianto di cellule staminali del sangue, non ha sopreso per niente Giovanni Mancardi, dell’Università degli Studi di Genova, presidente del prossimo Congresso della Società italiana di Neurologia, autore, insieme a Riccardo Saccardi dell’Azienda Universitaria-Ospedaliera Careggi di Firenze, di uno studio appena pubblicato sulla rivista Neurology. “Sono 15-20 anni che si lavora con questa tecnica di trapianto autologo nelle malattie autoimmuni”, dice. “Si distrugge il sistema immune che non funziona con la chemioterapia e lo si ricostituisce trapiantando cellule staminali ematopoietiche prelevate dal paziente stesso“. Continua a leggere Sclerosi multipla e staminali

Arriva il primo farmaco alle staminali

Un migliaio di persone in tutta Europa oggi, e molte di più un domani da tutto il mondo, guardano all’Italia come al luogo da dove potrà venire per loro una nuova speranza di recuperare la vista. Grazie all’ok arrivato venerdì dall’Agenzia europea per i Medicinali, infatti, la loro superficie oculare, danneggiata da ustioni o sostanze chimiche, potrà essere ricostruita e tornare perfettamente trasparente con colture di cellule staminali corneali prodotte al Centro di Medicina Rigenerativa di Modena da Holostem Terapie Avanzate, uno spin-off dell’Università di Modena e Reggio Emilia sostenuto da Chiesi Farmaceutici. Continua a leggere Arriva il primo farmaco alle staminali

Sfruttare la memoria delle Staminali

Modificando attraverso la terapia genica un particolare gruppo di cellule del sangue, chiamate cellule T staminali di memoria (una sotto-popolazione dei linfociti T, importante gruppo di cellule del nostro sistema immunitario), è possibile indurle a mantenere nel tempo la loro capacità di riprodursi, e difendere l’organismo da attacchi esterni. La scoperta arriva dall’Istituto San Raffaele Telethon per la terapia genica (Tiget), e potrebbe rappresentare un contributo importante nella lotta al cancro. Come spiegano i ricercatori del Tiget nel loro studio, pubblicato su Science Translational Medicine, questa memoria immunologica potrebbe infatti rivelarsi di fondamentale importanza per sviluppare terapie che puntano ad armare il nostro sistema immunitario contro contro i tumori. Continua a leggere Sfruttare la memoria delle Staminali

Tessuto di cervelletto ricostruito in laboratorio da cellule staminali umane

E’ possibile indurre le cellule staminali embrionali umane a differenziarsi in neuroni che si autorganizzano in una struttura tridimensionale che riproduce quella del cervelletto. A dimostrarlo è un gruppo di ricercatori del RIKEN Center for Developmental Biology a Kobe, in Giappone, che illustrano la metodologia usata in un articolo pubblicato su “Cell Reports”. Continua a leggere Tessuto di cervelletto ricostruito in laboratorio da cellule staminali umane

Fibre muscolari ricreate in provetta

I ricercatori della “Duke University” hanno dichiarato di aver sviluppato, in provetta, il primo muscolo scheletrico in grado di rispondere alle sollecitazioni e agli stimoli elettrici quali possono essere gli impulsi elettrici o i segnali biochimici e farmacologici. Lo studio è stato portato a termine da Nenad Bursac e Lauran Madde e pubblicato poi sulla rivista scientifica “eLife”. Per ottenere i muscoli artificiali gli scienziati si sono avvalsi di cellule staminali non ancora specializzate. Continua a leggere Fibre muscolari ricreate in provetta

Scoperte le staminali che riparano le ossa

In un futuro non troppo lontano, potremo dimenticare il famoso e odioso gesso che ci ricorda, insieme alle firme degli amici, una o più dolorose fratture. A scoprire la capacità delle staminali di rigenerare le ossa e la cartilagine è stato un gruppo di ricercatori della Stanford University School of Medicine in uno studio pubblicato su Cell. Continua a leggere Scoperte le staminali che riparano le ossa

Staminali e intestino artificiale

Presto per molte malattie gravi dell’intestino, specie quelle pediatriche che colpiscono i prematuri ma non solo, potrebbe arrivare un intestino di ricambio per il paziente: medici dell’ospedale pediatrico di Los Angeles hanno dimostrato la possibilità di ricreare in provetta l’intestino usando cellule staminali presenti nel tubo intestinale di ciascuno di noi. Il traguardo è stato reso noto sull’American Journal of Physiology: GI & Liver. Continua a leggere Staminali e intestino artificiale

Staminali, un nuovo aiuto contro la perdita dei capelli

Recuperare la chioma perduta non è solo una questione estetica, ma anche di salute. È stato infatti scoperto un inatteso legame tra sistema immunitario, rigenerazione della pelle e perdita dei capelli: uno studio coordinato da Mirna Perez-Moreno e Donatello Castellana del Centro nazionale spagnolo di Oncologia (Cnio), e pubblicato sulla rivista Plos Biology, svela che modificando alcune cellule immunitarie si attiva la crescita dei capelli. Continua a leggere Staminali, un nuovo aiuto contro la perdita dei capelli

Creati in laboratorio i precursori di spermatozoi e ovuli

Una notizia destinata a far discutere. Un gruppo di scienziati del Weizmann Institute of Science (Israele) e della Cambridge University (Inghilterra) è riuscito nell’impresa di produrre artificialmente – a partire da staminali embrionali e da cellule adulte- cellule germinali primordiali, precursori di sperma e ovuli. A darne notizia con un’ampia pubblicazione è la prestigiosa rivista Cell. Un risultato che secondo quanto dichiarano i ricercatori potrebbe chiarire alcuni processi relativi allo sviluppo e, in futuro, permettere nuovi sviluppi nel campo della medicina riproduttiva. Continua a leggere Creati in laboratorio i precursori di spermatozoi e ovuli