Staminali: Concrete speranze per i bambini affetti da paralisi cerebrale.

Le cellule staminali sono “cellule madri”, i cosiddetti mattoni biologici delle cellule. Essi possono essere raccolte dal sangue del cordone ombelicale di un neonato, dal cordone ombelicale e dagli embrioni.

Possono maturare differenziandosi in tutti i tipi di cellule del corpo.

Ci sono migliaia di processi in corso in tutto il mondo per determinare come le cellule staminali possono essere utilizzate per riparare gli organi danneggiati o sostituire le cellule danneggiate.

Una ragazzina di 4 anni in Spagna, che soffre di paralisi cerebrale, una forma di danno cerebrale, ha appena ricevuto un trapianto delle proprie cellule staminali.

I suoi genitori avevano conservato il suo sangue del cordone ombelicale con l’aiuto della Cryo-Save Storage Europa, una società globale che dispone anche di un impianto di stoccaggio delle staminali in Sud Africa.

Utilizzare le cellule staminali che provengono dallo stesso bambino significa che il corpo non li respinge.

Il medico spagnolo responsabile del trapianto, il dottor Luis Mader, ha detto: “Anche se questo tipo di trattamento è ancora nelle sue primissime fasi, si ritiene che le terapie rigenerative con cellule staminali potrebbe essere l’opzione terapeutica per antonomasia onde riuscire a rigenerare il tessuto nervoso del cervello e riparare i danni“.

Mader ha finora trapiantato delle cellule staminali in altri tre bambini sempre affetti da paralisi cerebrale.

Il direttore medico Dott. Vuk Devrnja della Cryo-Save ha detto ai Times: “Questo trapianto non è una misura disperata poiché uno studio di ricerca presso la Duke University, negli Stati Uniti, ha gia dimostrato che le cellule staminali possono contribuire a ridurre il danno cerebrale nei bambini”.

Intanto è previsto un nuovo studio clinico, dove s’inietteranno delle cellule staminali in bambini con paralisi cerebrale, ma i bambini che prenderanno parte devono avere conservato il proprio cordone ombelicale in modo che solo le proprie cellule staminali possono venir infuse in se stessi.

Secondo il dott. Devrnja: “Le cellule staminali vengono utilizzate come la medicina del futuro. Stiamo solo grattando la superficie dei possibili trattamenti“.

Ci sono circa 2000 trapianti di cellule staminali in un anno, la maggior parte dei quali negli Stati Uniti.

Staminali: Concrete speranze per i bambini affetti da paralisi cerebrale.
5 (100%) 1 voti

Un pensiero su “Staminali: Concrete speranze per i bambini affetti da paralisi cerebrale.”

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *