Staminali: Novità da Israele.

Una nuova società israeliana sta usando il naturale processo di morte cellulare per aiutare le persone che subiscono trapianti di ogni genere di vivere più a lungo. Questo approccio contro intuitivo è la visione di Cellect – e potrebbe cambiare radicalmente il modo in cui le persone con leucemia gestiscono la propria malattia.

Nelle cellule staminali si nasconde la promessa di sradicare il cancro e altre malattie devastanti. Ma uno dei più grandi ostacoli per i medici e ricercatori è quello di riuscire a concentrare abbastanza cellule staminali in un campione di sangue da utilizzare nei trapianti.

Se troppe delle cellule ‘normali’ del corpo del donatore sono lasciate nel campione, allora il paziente sottoposto ad un trapianto di midollo osseo probabilmente subirà una reazione immunitaria, che può essere fatale.

Ora il kit di selezione di cellule staminali della Cellect, un dispositivo medico unico originariamente concepito da Askenasy circa un decennio fa, potrebbe realizzare questo arduo compito in un modo più efficace, e per una frazione del costo.

Tutte le cellule del nostro corpo sono programmate per morire e trasformarsi in “compost” nel loro ciclo di vita. Le cellule staminali migrano verso le zone con ampie apoptosi perché il loro compito è quello di ricostruire il tessuto.

Ancor piu importante il fatto che le cellule staminali sopportano il processo biologico che farebbe scattare la morte nelle altre cellule persistenti nell’area.

La Cellect spera di lanciare il primo dispositivo sul mercato entro quattro anni.

Staminali: Novità da Israele.
5 (100%) 1 voti

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *