Staminali, un nuovo aiuto contro la perdita dei capelli

Recuperare la chioma perduta non è solo una questione estetica, ma anche di salute. È stato infatti scoperto un inatteso legame tra sistema immunitario, rigenerazione della pelle e perdita dei capelli: uno studio coordinato da Mirna Perez-Moreno e Donatello Castellana del Centro nazionale spagnolo di Oncologia (Cnio), e pubblicato sulla rivista Plos Biology, svela che modificando alcune cellule immunitarie si attiva la crescita dei capelli.

Se precedenti studi avevano già identificato un possibile, piccolo ‘aiuto’ proveniente dalla pelle per accelerare le nuove fasi di crescita dei capelli, il nuovo lavoro chiarisce come i diversi tipi di cellule che risiedono nella cute comunicano per attivare questa rigenerazione.

Il gruppo di ricercatori del Cnio ha scoperto, infatti, una connessione inaspettata, un ‘link’, tra il sistema di difesa del corpo e la rigenerazione della pelle, in cui sono coinvolti i macrofagi, cellule del sistema immunitario incaricate di ‘divorare’ i patogeni: un processo chiamato fagocitosi. Gli autori dell’indagine assicurano che i macrofagi inducono la crescita dei capelli circondando e attivando le cellule della pelle con capacità rigenerativa, cioè le staminali. La scoperta che i macrofagi attivano le cellule staminali della pelle potrà dare impulso non solo alle tecnologie per la rigenerazione dei tessuti e dei capelli, ma anche contro l’invecchiamento e il cancro. Questa scoperta può facilitare lo sviluppo di nuove terapie per la crescita dei capelli negli uomini.

Staminali, un nuovo aiuto contro la perdita dei capelli
4.67 (93.33%) 3 voti

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *