Staminali: Uno scienziato le vuole coltivare nello spazio!

L’ictus emorragico è responsabile di oltre il 30% di tutti i decessi a causa di ictus. Succede quando un indebolito vaso sanguigno si rompe e sanguina nel cervello. E’ qualcosa che Jon Galvan ha sperimentato cinque anni fa, quando è quasi morto da un ictus emorragico durante il lavoro. “Stavo scrivendo sul pc e ho sentito un pop nella mia testa”, racconta Galvan.

Lui è stato fortunato e in grado di recuperare, ma il suo medico, il dottor Abba Zubair, direttore medico di medicina trasfusionale e di terapia con le cellule staminali presso la Mayo Clinic, in Florida, ha detto che non tutti sono così fortunati.

Se succede, o recuperi completamente o muori“, ci dice Zubair che ora vuole inviare delle cellule staminali derivate midollo osseo alla stazione spaziale internazionale.

“Sulla base della nostra esperienza con trapianto di midollo osseo, abbiamo bisogno di circa 200-500,000,000 cellule “, spiega Zubair. Ma le cellule staminali convenzionalmente coltivate impiegano un intero mese, a volte di piu. Esperimenti sulla terra hanno dimostrato che le cellule staminali potranno crescere più velocemente in un ambiente dove la forza di gravità è minore. “Cinque a dieci volte più velocemente, ma potrebbe essere anche di più”.

Lo scienziato spera, dunque, di espandere il numero di cellule staminali che aiuterà la rigenerazione dei neuroni e dei vasi sanguigni nei pazienti con ictus emorragici . “Penso che questo rivoluzionerà il modo in cui trattiamo i pazienti colpiti da ictus, non solo la variante emorragica, ma anche l’ictus ischemico, che è molto più comune“.

Le cellule staminali saranno portate alla stazione spaziale internazionale entro un anno. Mentre un gruppo di cellule “cresce” nello spazio, un altro lotto crescerà sulla terra; e a meno della differenza della forza di gravità i due ambienti saranno li stessi. Se la mancanza di gravità dimostra di essere un ambiente migliore per la crescita delle cellule staminali, allora il passo successivo sarà quello di trasformare queste cellule in tessuti, e, in definitiva in organi.

Zubair immagina, infatti, un futuro in cui degli organi di ricambio potranno essere velocemente coltivati nello spazio!

Staminali: Uno scienziato le vuole coltivare nello spazio!
5 (100%) 1 voti

Un pensiero su “Staminali: Uno scienziato le vuole coltivare nello spazio!”

  1. sarei disponibile ad un trapianto da subito anche come sperimentazione. potete contattarmi tel.3479491562

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *