Staminali rese immortali

Trovato il modo per rendere ‘immortali’ le cellule staminali. E’ riuscito a farlo un gruppo di ricercatori coordinati da James Thompson, del Morgridge Institute for Research regenerative biology del Wisconsin che, grazie a un pugno di geni, sono riusciti a coltivare in provetta per un tempo indefinito le cellule immature, facendole restare giovani e capaci di moltiplicarsi. Un risultato che è la chiave per fare nei laboratori future fabbriche di sangue e vasi sanguigni.

In pratica, gli scienziati sono riusciti a coltivare in vitro le cellule staminali immature facendole restare giovani e capaci di autorinnovarsi. I ricercatori sono riusciti a scoprire nei topi un modo per imporre uno stato di immortalità anche alle cellule immature o progenitrici, come quelle responsabili della produzione di sangue e vasi sanguigni, semplicemente regolando un certo numero di geni. In tal modo le cellule sono state programmate per autorinnovarsi all’infinito.

Un risultato che, secondo David Vereide, primo autore dello studio, ”può aumentare l’efficienza nel creare cellule con valore terapeutico”. Il prossimo passo sarà realizzare delle cellule progenitrici che possano avere applicazione nella salute umana, spiega lo studio pubblicato sulla rivista Stem Cell Reports.

Staminali rese immortali
5 (100%) 2 voti

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *